giovedì 19 aprile 2018

ICEDADE - Installazione hardware doppiofondo

Avendo finito il doppiofondo che dovrà ospitare tutto l'hardware del mio modulo "staccato" ho deciso di installare tutto il necessario al suo interno.
Le foto spiegano tutto il processo in modo cronologico.









Arrivati a questo punto ho finalmente potuto incollare le parti laterali con una supercolla Bicomponente...a mio stupore molto resistente!



Alla fine ho inserito anche le viti con dei snodi di giunzione per rendere facilmente accessibile il modulo sottostante, nel malaugurato caso che qualcosa debba essere sostituito.
Il modulo si blocca alle estremità opposte con due potenti calamite (quelle usate per le porte dei mobili), che opportunatamente allineate rendolo il modulo praticamente "saldato", anche dopo numerosi test di apertura "accidentale" il modulo rimane saldamente attaccato alla parte di sopra.
Ne ho messe solo due di calamite, una terza avrebbe reso il modulo troppo ancorato alla parte sovrastante rendendo molto difficoltosa la sua apertura!




Ora si passa alla parte superiore, altrettanto problematica per la presenza dei pulsanti (più lunghi di quelli installati di default), e i numerosi cavi da sistemare per evitare che il modulo non si riesca più a chiudere.


martedì 10 aprile 2018

ICECADE - Separazione del modulo

Grande dilemma su come rendere il Control Panel indipendente e "rimovibile" per essere utilizzato, come da progetto, stand alone sulla tv.

Dopo aver comprato un pacchetto da 10 di "calamite per mobili", ho notato che queste ultime si incastravano perfettamente in un piccolo spazio al disotto (e lateralmente) della plancia ICADE; tale spazio sembrava fatto perttamente per ospitare tali calamite...e dopo qualche test ho notato che era perfetto!

Utilizzandone 2 (anzichè le 4 viti in origine presenti sull'icade) ottengo un disceto risultato, dove una volta montato il tutto, dovrebbe garantirmi un'ottimo "grip" di modo che la plancia non si stacchi dal supporto monitor.

Per adesso mi ritengo soddisfatto...in attesa di altri test futuri, in caso di instabilità potrò sempre aggiungerne di nuove.

Lo spazio ridottissimo non mi consentiva l'aggiunta di ganci particolari....percui l'ozione magneti mi sembrava la più semplice e funzionale.







mercoledì 21 marzo 2018

ICEDADE - Installazione dello spinner

Dopo essere finalmente venuto in possesso di un ENCODER ROTATIVO, ottimo per creare uno spinner arcade, con numero di giri non troppo eccessivo, ottimale serebbe sui 100 o 200, sono passato alla sua installazione.

Unica accortezza è cercare un'encoder rotativo il cui albero sia del diametro di 6mm, di modo da poter installarci tranquillamente le manopole che vendono vendute in commercio.

Tali encoder spesso si trovano su ebay a prezzi modici e sicuramente molto inferiori agli spinner premontati venduti dai più noti siti arcade; la connessione avviene facilmente con 4 cavi da collegare al nostro encoder (encoder predisposto ad accettare segnali analogici oltre che digitali).

Nel mio caso, ho usato come encoder la MINI-PAC della ultimarc....SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per motivi di SPAZIO, avrei sicuramente optato per la SMART ASD di PICERNO avessi avuto a disposizione di qualche cm in più.

I cavi in uscita dall'encoder andranno collegati all'encoder analogico in questa maniera:

CAVO ROSSO > +5v
CAVO NERO > GND 
CAVO COLORATO 1 > segnale A+
CANALE COLORATO 2 > segnale A- 

Nel mio caso i cavi erano adeguatamente enunciati su una placchetta, ma di norma ne non esistono colori basta fare delle prove e facilmente si trova la funzione dei cavi, rosso e nero comunque sono sempre rispettivi al +5 e al gnd.
Per la connessione alla Mini-Pac si può semplicemente fare riferimento allo schema del produttore ULTIMARC.

 
 In Basso a sinistra possiamo vedere lo schema relativo allo spinner

Ora veniamo all'installazione...
La problematica maggiore e che la plancia dell'icade e sottilissima e le viti sono difficili da trovare (riferendomi al mio encoder), ho optato per creare un piccolo supporto extra sottostante con una copertura sopra la plancia di modo che la compressione a "panino" tenesse fermo il mio encoder.
 Ma lasciamo parlare le immagini come al solito.


 Come si può vedere sopra questo supporto in plexy mi permette di installare correttamente le viti, e di venire saldamente agganciato alla plancia...nella foto sotto si vede l'alloggiamento delle viti dell'encoder che non "prendeva" bene la plancia, causa il foro dei pulsanti troppo largo


L'installazione finale a panino, ho utilizzato un "pulsante tappo" opportunamente tagliato per realizzare questo "coperchio"...poi forato in centro per fargli passare il perno.
Sotto potete vedere il risultato finale; ho provato a muoverlo un pò ma è assolutamente bloccato.


Nonostante il ridotto spazio (come potrebbe sembrare dalla foto), la rotella si muove benissimo e non vi è assolutamente nessun punto di contatto che potrebbe creare attrito.


Siccome l'encoder è più lungo di un classico alloggiamento per pulsanti (come si vede sul fonso dell'encoder), dovrò fare un'ulteriore buco sul fondo per permetterne la corretta installazione.